Il futuro della formazione sarà (anche) online

Il futuro della formazione sarà (anche) online

L’eLearning richiede dal 40% al 60% di tempo in meno e consente di apprendere cinque volte di più.

Ma non sostituirà la formazione tradizionale. Ecco gli strumenti, le piattaforme e i modelli della formazione del futuro.

Secondo le stime della community eLearning Industry Il mercato globale dell’e-learning è in rapidissima crescita e si prevede che raggiungerà i 398 miliardi di dollari entro il 2026, segnando delle % di crescita molto più alte di altri settori affini.

Numeri impressionanti che bisogna saper interpretare e comprendere per poter integrare le nuove forme di apprendimento con i tradizionali sistemi di Formazione.

La Formazione on Line presenta indubbiamente diversi benefici, come la flessibilità, l’investimento economico, il tempo di fruizione ed è adatto alle generazioni che sono più esperte di tecnologia.

L’elemento principale di questa crescita esponenziale è sicuramente la digitalizzazione, strettamente collegata a convenienza e flessibilità.

Aziende e professionisti hanno compreso ben presto che l’uso di strumenti di e-learning può aumentare la produttività del 30%. Inoltre test di apprendimento dimostrano che il coinvolgimento aumenta del 18% richiedendo fino al 60% in meno di tempo impiegato .

Ancora più importante, l’eLearning ha un migliore tasso di conservazione della conoscenza rispetto alla formazione faccia a faccia.

Esistono varie modalità di formazione online. Gli esempi più significativi sono tutorial, webinar, video corsi, dove il fulcro principale è rappresentato da percorsi formativi che hanno alle spalle piattaforme, contenuti e strumenti multimediali fruibili in rete.

Altri vantaggi molto riconosciuti di queste forme di erogazione di contenuti sono:

  • just in time + just enough (quello che serve quando serve)
  • fruibilità dei corsi su dispositivi mobili
  • investimento ridotto
  • adattamento al proprio grado di apprendimento
  • delocalizzazione (assenza di spostamenti)
  • maggiore possibilità di testare metodo e docente

Negli Stati Uniti ci sono già realtà molto sviluppata per la Formazione On lIne, da cui possiamo prendere dei suggerimenti importanti, ma è anche vero che in Italia si iniziano a vedere degli sviluppi interessanti da parte di iniziative istituzionali , come  Federica (la piattaforma per il web learning dell’Università Federico II di Napoli), EMMA (la piattaforma che raccoglie alcuni corsi ,a volte tradotti, erogati in Europa) e di aziende private come Unipegaso, Unicusano che permettono di laurearsi on line.

La piattaforma Different Academy permette un apprendimento dedicato anche in formula mista e certificazioni delle competenze.

Nello specifico la Different Academy ha studiato un format comunicativo unico, realizzato sullo studio dell’apprendimento per la massima efficacia comprensiva:

audio pro 🎤 e riprese HD 🎥 per video dai 5 ai 30 minuti per superare il “Deficit di Attenzione”

Un format che riesce ad ottimizzare il contenuto in modo analogico e digitale per valorizzarne l’apprendimento, veicolando il valore della formazione di qualità in modo semplice e graduale.

Formazione “Digitale” e “Tradizionale” una magica convivenza

La formazione digitale comunque porta con sé alcuni limiti che sono invece il valore aggiunto di quella tradizionale (in presenza), come

  • L’interazione in tempo reale
  • L’approfondimento
  • L’adattamento ai feedback
  • La socializzazione (social learning)

Nella maggior parte dei casi, infatti, le piattaforme più evolute e valide offrono un modello misto,  blended learning, che prevede approfondimenti nonché fasi decisive del percorso di formazione – come livelli avanzati, certificazioni, step conclusivi – con una natura ancora analogica e faccia a faccia.

Proprio per questo aspetto i docenti dovrebbero comprendere a fondo tutti i nuovi strumenti che il mondo digitale ci mette a disposizione ed utilizzarli al fine di migliorare le modalità di erogazione, incontrare tutte le esigenze e facilitare nuove forme di apprendimento.

Il docente “tradizionale” che si mette in gioco davanti ad una videocamera per realizzare pillole informative, tutorial o videocorsi raggiunge un duplice obiettivo:

  • allenare se stesso a nuove forme di erogazione (innovazione)
  • offrire una formazione mista (estendere il target)

L’eLearning, insomma, ben si coniuga a quella flessibilità e a quella multidisciplinarietà che oggi tutte le professioni chiedono all’interno di un mercato del lavoro 4.0 in profonda trasformazione.

Nello stesso tempo la formazione in presenza vince dal punto di vista della interattività associativa, degli approfondimenti su richiesta, della personalizzazione in corso, della condivisione dei contenuti, delle esercitazioni e delle esperienze che è possibile vivere in diretta.

le due realtà – didattica telematica e formazione dal vivo – sono quindi destinate a convivere ancora a lungo, molto probabilmente per sempre, perché sono canali di trasferimento diversi e molto utili entrambi.

Otto trend per il 2020

  1. Apprendimento mobile : crescono i dispositivi mobili e la loro capacità di erogare contenuti
  2. Microlearning : pillole formative e corsi brevi dedicati facilitano il superamento del deficit di attenzione e concentrano le informazioni
  3. Competenze trasversali : le Soft Skills diventano le capacità da sviluppare maggiormente e di maggior interesse perché non sostituibili da tecnologie
  4. Apprendimento basato sui video : il video sta superando ogni forma di comunicazione digitale
  5. Apprendimento adattivo : possibilità di adattare i contenuti in funzione dei feedback
  6. Big data : permettono di identificare in maniera dettagliata gli utilizzatori ed aggiornare i sistemi di erogazione
  7. Intelligenza artificiale e Realtà virtuale : nuovi strumenti per una tecnologia sempre più immersiva ed interattiva permetteranno un apprendimento più efficace
  8. Gamification : apprendimento basato sul gioco permette di infrangere molte barriere cognitive

 

Formazione mista (Blended Learning): formazione online e formazione offline, il modo migliore per anticipare i tempi sul modo di formare e di formarsi.

Leave a comment